venerdì 30 gennaio 2015

Fichi ripieni e cioccolatosi

Quella di oggi è una colazione speciale, la prima di una serie di colazioni dolci suggeriteci dalla Farmacia Di Nardo Labrozzi, una realtà abruzzese super professionale e all'avanguardia, particolarmente attenta alle intolleranze alimentari e, più in generale, a un'alimentazione sana e completa. 

Tanto per iniziare, vi presento questi meravigliosi fichi ripieni di pinoli e ricoperti di cioccolato, che ho realizzato seguendo le indicazioni della dottoressa Chiara Apollonio


Che dite? Niente male, vero?! E sono anche d'aiuto per chi ha l'intestino pigro!

Vediamo un po' come si preparano.
Ingredienti per 4 persone:
  • 12 fichi secchi grossi
  • 150 g pinoli sgusciati o mandorle
  • 150 g cioccolato fondente bio
  • un goccio di latte d'avena

Mettete i fichi in ammollo in acqua per 12 ore in frigorifero (a meno che non siano già molto morbidi); sgocciolateli bene e asciugateli tamponando con carta assorbente da cucina; incideteli lateralmente con un coltellino affilato, farciteli con una piccola quantità di pinoli o mandorle e richiudeteli.

Sciogliete il cioccolato in un pentolino a bagnomaria, senza mai far bollire l’acqua, e mescolate bene in modo da ottenere una crema fluida e liscia (va beh, io in questa operazione sono una frana, ma voi sicuramente farete di meglio!). Se preferite una consistenza più morbida, aggiungete un po' di latte di riso o di avena (che a me personalmente piace di più e che tra le altre cose ha proprietà emollienti e lenitive).

Togliete il recipiente dal fuoco, prendete i fichi per il picciolo e immergeteli uno alla volta nel cioccolato fuso, facendo in modo che tutto il frutto ne venga ricoperto.
Disponeteli in una teglia rivestita con un foglio di carta da forno e teneteli in frigorifero fino al momento di servire: si possono conservare fino a dieci giorni!


A queste delizie, potete abbinare, come ho fatto io, uno yogurt... io l'ho preso bio e vi ho aggiunto un po' di miele!  ;-)

PS: la dottoressa mi ha detto che i fichi, oltre ad avere la nota proprietà lassativa dovuta principalmente alla presenza di fibre e mucillagini, hanno anche proprietà benefiche e rinforzanti nei confronti di ossa e denti, grazie a una discreta presenza di vitamina A, in abbinamento al potassio, al ferro e al calcio.

Insomma... da provare, no?! 

Peraltro, molte delle ricette studiate ad hoc dalla Farmacia, le potrete gustare la prossima estate anche al B&B Bagni Vittoria, dov'eravamo stati noi in vacanza due anni fa... oh mamma come passa il tempo! già 2 anni!!!!! è decisamente ora di tornarci... a proposito, ho ritrovato i post con le nostre vacanze abruzzesi del 2013: parte prima e parte seconda ;-)

Buona colazione a tutti 
(anche da Sibilla, la mia miciona adorata 
che monitora dal divano ogni colazione)


mercoledì 28 gennaio 2015

Biscottoni di riso, caffè e cioccolato

Colazione = risveglio
Risveglio = caffè
Caffè = coccola da abbinare possibilmente al cioccolato fondente

E allora vuoi non preparare dei biscottoni che possano favorire un buon inizio di giornata?! ;)


Ingredienti per una trentina di cookies:
  • 200 g di farina di riso
  • 35 g di burro
  • 1 uovo
  • 70 g di zucchero di canna
  • mezza tazzina di caffè (regolatevi per la quantità in base all'impasto che avete ottenuto, magari ve ne serve qualche goccia in più o in meno ;-) ahh, poi... io il caffè l'ho preparato con la moka e ho usato una miscela pregiata della Torrefazione Caffè Fantino... buonissima!)
  • 50 g di scaglie di cioccolato fondente

Prima di tutto... il caffè! Ho messo sul fuoco la mia moka preferita (da tre... così avevo la scusa per bere l'avanzo!) e nel frattempo ho iniziato a impastare con le mani la farina, l'uovo, lo zucchero e il burro. Ho aggiunto il caffè (tiepido) e per ultime le scaglie di cioccolato... Ho fatto tante palline di questa frolla speciale (grandi all'incirca come una noce), le ho appoggiate sulla carta da forno e poi le ho appiattite con l'aiuto di una tazzina... Infornato per 15 minuti a 180° e...
Tutto qua. Facile, no?!

Buona colazione a tutti


lunedì 26 gennaio 2015

Miele e nocciole per una coccola speciale

Vi starete chiedendo qual è l'occasione per questa super "coccola" mattutina... beh, in realtà oggi è una giornata come tutte le altre, ma... è lunedì! E, non so voi, ma io in questo periodo ho decisamente bisogno di una marcia in più per iniziare la settimana lavorativa!

Ecco allora un'altra ricettina di biscotti del lunedì, piccoli, sfiziosi e con il gusto dolce e morbido del miele...



Ingredienti per una teglia di biscottini:
  • 160 g di farina 00
  • 80 g di burro 
  • 60 g di miele (lo so, ve ne ho già parlato ma in questo periodo mi sono innamorata del Mielbio al Tiglio di Rigoni di Asiago
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 60 g di nocciole tritate

Ho impastato la farina con il miele, il burro fuso, il tuorlo d'uovo e le nocciole tritate grossolanamente... ho creato una palla compatta e l'ho lasciata riposare per circa un'ora. A questo punto ho steso l'impasto, ho creato i biscotti con tante formine diverse e ho infornato a 180° per una decina di minuti... 

Buona colazione a tutti




venerdì 23 gennaio 2015

Croissant salati per il brunch della domenica...

Sììììì, è venerdì! E se questo weekend avete in programma un bel brunch con gli amici, ecco un'idea simpatica che cucino spesso: piccoli croissant salati con ripieno di radicchio e scamorza affumicata. Semplici, veloci da preparare e... d'effetto! ;)


Ingredienti per 8 croissant:
  • 1 rotolo di pasta brisée (tonda)
  • un radicchio
  • una fetta di scamorza affumicata
  • erba cipollina
  • un tuorlo d'uovo
  • olio, sale e pepe

Pulite, tagliate a fettine e fate cuocere in padella il radicchio (io normalmente lo faccio stufare con un goccio di olio extravergine d'oliva, sale, pepe e erba cipollina); stendete la pasta brisée e con una rotellina tagliate in 8 spicchi uguali. Al centro di ognuno disponete un cucchiaio di verdure e un pezzettino di scamorza. Arrotolate e disponete sulla carta da forno; spennellate con il tuorlo d'uovo e infornate per circa 15 minuti a 190°.

Buon weekend!




lunedì 19 gennaio 2015

Biscottini con fiori colorati

Oggi vi racconto i miei biscottini allegri e colorati, realizzati apposta per regalare un po' di allegria alla colazione del lunedì mattina (cosa non ci si inventa per rendere meno pesante l'inizio della settimana!!!). Il tutto in realtà è partito da un miele che ho scoperto sabato quando sono andata a fare la spesa al supermercato: è un miele biologico profumatissimo, dal sapore deciso e avvolgente. Insomma, un miele che non passa inosservato, diciamolo! E quindi mi sono detta: perché non utilizzarlo per creare dei biscotti particolari? Ecco allora l'abbinata con dei fiori alimentari, che a me piacciono molto e che, in questo caso, mi ha portato mia mamma di ritorno dal Trentino Alto Adige.


Ingredienti per una teglia abbondante di biscottini:
  • 160 g di farina 00
  • 80 g di burro 
  • 60 g di miele (quello di cui vi parlavo prima è il Mielbio al Tiglio di Rigoni di Asiago
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 3 o 4 cucchiai di fiori secchi ad uso alimentare (come vi dicevo, io ho utilizzato un mix biologico che mi ha regalato mia mamma, composto da fiori di calendula, basilico, timo, maggiorana e origano... ma potete usarne anche solo un tipo o due, ormai li vendono in molti supermercati e, se non li trovate, vi consiglio di chiedere in erboristeria)
Ho impastato la farina con il miele, il burro fuso, il tuorlo d'uovo e i fiori... ho creato una bella palla compatta e l'ho lasciata riposare per circa un'ora. Poi ho steso l'impasto e ho creato tanti biscotti a forma di fiore; ho infornato a 180° per una decina di minuti... e voilà, un tocco di magia per iniziare bene il lunedì!

Buona colazione (e buona settimana) a tutti!




lunedì 12 gennaio 2015

La mia composta invernale

Non ce n'è, questa resta la mia colazione preferita... ormai da non so quanti anni, in inverno, mi piace iniziare la giornata così: due fette di pane con tanta "composta" di mele e spezie; e poi il mio "cappuccino" special con latte di soia e orzo (o caffè... dipende da quanto mi ha fatto dormire la bimba di notte ;-)).


In questi giorni, ad esempio, mi piace far cuocere le mele con zucchero di canna, una stella di anice e un pezzetto di vaniglia (circa metà stecca). Intanto perché quando la preparo, la casa si impregna di un profumo meraviglioso e poi perché, visto che metto poco zucchero rispetto alle marmellate vere e proprie, ne posso mangiare un po' di più senza troppi sensi di colpa per la linea (e poi al mattino fa bene mangiare la frutta, no?!) ;-)

Buona colazione a tutti!


venerdì 9 gennaio 2015

Tosse, raffreddore e... pappa!

Da L'angolo di Benedetta

Sì, la mia cucciola si è presa la prima influenza. 
Non starò qui a raccontarvi le mie notti insonni, terrorizzata per la febbre e perché respirava male... E vogliamo dire quanto fa impressione vedere una piccolina che tossisce?! Bene, a parte questo, la cosa "divertente" di questa situazione poco piacevole è che Benedetta anche con febbre, raffreddore e brochiolite... ha sempre fame! Sì, tutti, ma proprio tutti, la prima cosa che mi chiedevano era: ma la bambina mangia? Ehm... sì, eccome! ;-) 

Ecco, ad esempio, la pappa nuova che abbiamo sperimentato oggi:
  • 200 ml di brodo vegetale ottenuto cuocendo per un'ora, in circa 500 ml di acqua, mezza carota, mezza patata e mezzo finocchio
  • verdure passate (quelle utilizzate per il brodo)
  • 3 cucchiai di semolino
  • formaggino per bimbi al Parmigiano Reggiano  
  • 2 cucchiaini di olio extravergine d'oliva

Bella la ciotolona, vero?! Un regalo della bis-nonna!!! 


E guardate chi viene fuori a pappa finita?! hi hi un gatto ovviamente! D'altronde in questa casa, i gatti non mancano mai! :-)

Buona pappa a tutti!