lunedì 29 dicembre 2014

La pappa arancione

Da L'angolo di Benedetta

L'arancione è il suo colore preferito, per cui non vi dico la gioia quando ha visto arrivare questa pappa colorata! A parte che di norma, far mangiare Benedetta è facilissimo: appena vede il piatto, spalanca la bocca come un uccellino (forse più indicato "aquilotto" eh eh). Se poi ci si aggiunge l'arancione... mmm che delizia!

Ecco la sua pappa di oggi:
  • 200 ml di brodo vegetale ottenuto cuocendo per un'ora, in circa 500 ml di acqua, mezza carota, mezza zucchina e due pezzi di zucca (due cubotti di circa 3 cm)
  • verdure passate (quelle utilizzate per il brodo)
  • 3 cucchiai di crema di riso
  • 1 formaggino MIO per bimbi 
  • 2 cucchiaini di olio extravergine d'oliva

A lei è piaciuta tanto... ;-) 
Buona pappa a tutti!

domenica 28 dicembre 2014

L'incredibile pappa Hulk

Da L'angolo di Benedetta

Quando ho preparato questa pappa verdissima ho pensato che mai e poi mai l'avrebbe mangiata... troppe erbette! E invece, l'ha semplicemente divorata :-) Super Benedetta!!!

Pappa del giorno:
  • 200 ml di brodo, ottenuto cuocendo per un'ora, in circa 500 ml di acqua, mezza patata, mezza carota e una bella manciata di erbette di stagione
  • verdure passate (quelle utilizzate per il brodo)
  • 3 cucchiai di farina di mais e tapioca
  • mezzo liofilizzato di coniglio 
  • 2 cucchiaini di Parmigiano Reggiano grattugiato 
  • 2 cucchiaini di olio extravergine d'oliva (un amico di mio papà ce ne ha regalato uno abruzzese spettacolare, si chiama Olife neutraceutica... è buonissimo, lo usiamo anche noi, e pare faccia davvero bene!)

Dopo aver frullato bene tutto, ecco il risultato...


E questo invece è il creativo dipinto magicamente apparso sul volto della mia cucciola a pappa finita ;-)

Buona pappa a tutti! 


lunedì 22 dicembre 2014

I miei biscotti di Natale di quest'anno

Quando si avvicina il Natale, penso al dolce risveglio della mattina del 25.
Cosa preparare quest'anno? Non so voi, ma io per scegliere gli ingredienti da utilizzare, faccio così: chiudo gli occhi, penso all'atmosfera magica di questo periodo e mi lascio trasportare da colori e profumi. Sì, la colazione di Natale dev'essere speciale, devono esserci dolcetti sfiziosi e buoni ma... non basta.
Ci vuole una marcia in più! 
Ed ecco allora i miei biscotti con mandorle tostate, cannella, farina di riso e zucchero Mascobado.


Perché sono così "speciali"? Ora ve lo racconto.
Prima di tutto, perché le mandorle che ho utilizzato (e che vi consiglio) non sono solo buone e biologiche, ma hanno una storia, una bella storia di reinserimento sociale e lavorativo; infatti, vengono tostate e confezionate nella Casa Circondariale di Siracusa

Poi, perché l'ingrediente che dona un sapore unico a questi dolci è uno zucchero particolarissimo, che personalmente ho visto sempre e soltanto nelle botteghe di Altromercato: sto parlando del Mascobado, uno zucchero integrale prodotto con un metodo artigianale nelle Filippine e caratterizzato dalla presenza di piccoli granuli di melassa... una meraviglia di gusto e un modo "dolcissimo" per sostenere il commercio equo e solidale. :-)

Va beh, non vado avanti a tediarvi con altre motivazioni che rendono questi biscotti I MIEI BISCOTTI DEL NATALE 2014 ma... vi racconto come li ho preparati, così se avete voglia di sperimentarli anche voi per le feste, siete ancora in tempo! :-)


Ingredienti per due teglie di biscotti:
Tritate grossolanamente le mandorle (io uso un coltello bello grande con lama liscia); mescolatele con la farina di riso, la cannella e lo zucchero; aggiungete il tuorlo d'uovo e impastate tutto con il burro (non freddo di frigorifero ma bello morbido, lasciato a temperatura ambiente per un po'). Se avete bisogno di amalgamare ulteriormente, aggiungete un goccio d'acqua. A questo punto, come sempre, scegliete gli stampini che preferite e sbizzarritevi. A seconda della grandezza delle forme, fate cuocere in forno a 180° per 10-15 minuti...



Se poi volete renderli più sfiziosi, potete anche glassarli (anche se vi confesso che a me piacciono anche senza glassa!). 


Buona colazione a tutti!





mercoledì 10 dicembre 2014

Dolcetti di nocciole ricoperti con cioccolato e caffè

Che amo il caffè ormai lo sapete tutti. Quello che forse non vi ho ancora raccontato è che da un po' di anni ho preso l'abitudine di prepararmi anche a casa quello ristretto... come al bar! Come? Grazie alle comodissime macchinette Nespresso. Ora, qualche giorno fa, un po' per caso, ho scoperto delle nuove capsule compatibili che devo dire sono davvero eccezionali (e detto tra noi, anche più economiche!). La cosa che mi ha colpito di più è il fatto che queste simpatiche capsuline di Caffè Fantino, confezionate singolarmente, appena le apri, sprigionano quell'inconfondibile profumo di torrefazione che chi, come me, adora il caffè non può non apprezzare! Ecco, tutto questo per dire che da una semplice capsula, mi è venuta voglia di creare dei dolcetti di nocciole, ricoperti con cioccolato fondente e (ovviamente) caffè!


Ingredienti per una decina di dolcetti:
  • 100 g di nocciole
  • 50 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 60 g di cioccolato fondente (io ho usato quello di Altromercato)
  • 1 tazzina di caffè ristretto


Come prima cosa, ho tritato le nocciole e le ho unite allo zucchero e al rosso dell'uovo; a parte ho montato a neve ben ferma l'albume. Ho incorporato il tutto e versato negli stampini (potete usare quelli che preferite, io ho scelto quelli in silicone per mini-muffins con diametro di circa 2 cm). 

Ho infornato per 10 minuti a 180°-190° e poi ho lasciato raffreddare. Nel frattempo, ho sciolto in un pentolino il cioccolato insieme al caffè, mescolando continuamente. Ho lasciato intiepidire e infine ho versato questa profumatissima cremina sui miei dolcetti... Ecco qua! ;-)

Buona colazione a tutti!