lunedì 23 settembre 2013

Sablée di riso

Questi biscotti con la farina di riso, secondo me sono tra i buoni che si possano preparare: friabilissimi, profumati, burrosi (niente dieta oggi! ;-))... per questo ho pensato di farli anche con i bimbi del mio corso di cucina, al Kikolle Lab. Sì, perché a chi non piace impastare (e mangiare) i biscotti?! Se poi si sciolgono in bocca... Beh, ottimo, no?!


Ingredienti per una teglia di sablée:
  • 150 g di farina di riso 
  • 70 g di burro
  • 60 g di zucchero 
  • 2 tuorli d'uovo 
  • 1 pizzico di sale

Prima di tutto ho impastato con le mani la farina di riso e il burro (importantissimo rispettare quest'ordine di realizzazione dei biscotti altrimenti non vi verranno così friabili!), poi ho aggiunto lo zucchero, i tuorli e il sale. Ho impastato e lasciato in frigorifero per una mezz'ora. Dopodiché ho creato tante palline e le ho schiacciate sulla carta da forno con il palmo della mano. Infine, ho spolverato con la granella di nocciole (cosa assolutamente facoltativa) e ho infornato per 10 minuti circa a 180°. 

Buona colazione a tutti!



14 commenti:

  1. Questa me la faccio di nascosto perchè da oggi mio figlio è a dietissima...
    Leggendo la ricetta mi sono venuti in mente i biscotti che avevi presentato prima dell'estate...
    Poi vogliamo parlare di quella granella?? Io direi obbligatoria e non facoltativa..uhmmm

    PS: ma i corsi li fai solo su Milano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh, buona la granella vero!? ;-) eh sì, i corsi dei bimbi sono a milano... un bacione, buona serata

      Elimina
    2. Mi togli una curiosità?
      Che differenza c'è sul risultato finale se uso 1 uovo intero anzichè 2 tuorli?

      Elimina
    3. Ciao Stef, leggo solo ora scusami. Allora, ovviamente non essendo uno chef, ti spiego quello che so con termini molto "casalinghi" :) Diciamo che nei biscotti, nelle frolle in generale, si usa sempre il tuorlo perché l'albume è la parte "lievitante" dell'uovo che quindi è meglio usare nelle preparazioni soffici, nelle torte.
      bah, mi sarò spiegata? :(
      bacioni, buona giornata

      Elimina
  2. Ok, ho capito perfettamente!!!
    Grazie mille
    Buona giornata anche a te.

    RispondiElimina
  3. Ho provato a farli la notte tra sabato e domenica (sfornati all' 1,30 circa) in due versioni (fatti con un solo uovo intero, non ne avevo altri...)
    La prima con la granella di nocciole: i biscottini sono buonissimi e decisamente sfiziosi.
    Per la seconda versione ho fatto con il dito un piccolo avallamento (non so come spiegarmi) dopo poi ho messo un pochino di marmellata biologica di albicocche. Anche questi buonissimi!!!!
    La differenza tra i due l'ho notata stamattina a colazione.
    Purtroppo la farina di riso tende ad asciugarsi e rimanere "stopposa" dopo un pò, quindi con la granella sono buoni subito e/o entro poche ore che si sono sfornati, dopo 1 giorno e mezzo sono asciutti asciutti.
    Invece con la marmellata rimangono più morbidi ed "umidi".
    Quindi prossimamente li rifarò e ne preparerò qualcuno da mangiare subito con la granella ed altri con la marmellata con gustarmi poi.
    Ovvio che vanno accompagnati da un caldo e promato tè, per me alla vaniglia ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmmmm buonissimo il tè alla vaniglia! lo adoro!!!!
      che strano che ti si siano "seccati"... ma li hai messi in un barattolo di latta o cmq bello sigillato? o forse è perché hai usato 1 uovo solo? mah, stranissimo, pensa che a me di solito restano friabilissimi anche nei giorni a seguire, più di quelli "normali" di frolla... mmm dobbiamo capire cos'è successo eh eh ;-) bacioni

      Elimina
  4. Fatti con la mia treenne. Finiti subito, neanche il tempo di farli raffreddare! Io ti adooooro! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evviva, che bello! sono felicissima! :-) buon inizio di settimana cristiana!!! a presto!

      Elimina
  5. Ciao sono Roberto ,sono un cuoco,Solo per completare le vostre conoscenze .Tuorli e albumi hanno due funzioni differenti nelle torte: mentre i tuorli d’uovo hanno un effetto legante negli impasti e nelle creme, gli albumi, grazie alla loro speciale vischiosità, possono essere montati a “neve” e regalare ai dolci una maggiore sofficità e leggerezza..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto, intanto sono a dir poco onorata: un cuoco vero!!! Che emozione! E che vergogna...le mie sono ricettine facili facili, casalinghe e chissà quanti errori ci metto dentro!!! :) Grazie per questa spiegazione, che in poche parole ci ha mostrato chiaramente la differenza tra tuorli e uova. Grazie di cuore. Spero di leggerti ancora su questo mio piccolo spazio creativo :) buona domenica

      Elimina
    2. Ops, volevo dire tra tuorli e albumi :)

      Elimina
  6. Ho letto tutti i commenti ma nessuno ha avuto il mio problema: ho rispettato dosi e passaggi ma l'impasto è rimasto "sabbioso" perciò impossibile creare una pallina per fare i biscotti (peccato)
    E' la prima ricetta che non mi riesce, un abbraccio Ivana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooo povera ivana! mi spiace!!! forse è il tipo di farina... a me è successo una volta: con una marca non si impastavano bene! probabilmente dipende da quanto è "fine" la grana della farina di riso... ma è solo una mia supposizione da ignorante! :(

      Elimina