mercoledì 31 luglio 2013

La colazione della partenza

Finalmente sono arrivate le vacanze!!! Urrà! Quest'anno meta italiana, anche per sostenere, nel nostro piccolo, questo Paese un po' acciaccato ;-) Valigia pronta, casa sistemata, gatti salutati (sigh! mi mancheranno da morire... ma piuttosto che far fare loro spostamenti fastidiosi, preferisco lasciarli nella loro adorata casa con le cure della "nonna" che verrà a trovarli mille volte al giorno, hi hi). Una colazione veloce e... Abruzzo, arriviamo! Spero di riuscire a pubblicare qualche foto e qualche colazione anche da via, in caso contrario, buone vacanze a tutti e... a prestissimo!


La colazione di oggi è fatta con:
  • yogurt greco
  • miele
  • pinoli
E un frutto giusto per completare il piatto ;-)


lunedì 29 luglio 2013

Pesche cotte (fredde) con cardamomo

Buongiorno amici! Oggi vi presento una colazione semplicissima ma che adoro: le pesche cotte al profumo di cardamomo. Preparatele la sera e vedrete come sono belle fresche ed energizzanti la mattina dopo! ;-)


Ingredienti per 2 persone:
  • 4 pesche
  • 4-5 cucchiai di zucchero di canna
  • 3-4 baccelli di cardamomo

Sbucciate le pesche e tagliatele a fettine; aggiungete un goccio d'acqua, lo zucchero e il cardamomo. Mettete sul fuoco per un quarto d'ora circa (le pesche devono cuocere ma non sciogliersi) e poi lasciate raffreddare. Togliete i baccelli di cardamomo e mettete in frigorifero. Semplice ma efficace contro il caldo!

Buona colazione!


venerdì 26 luglio 2013

Aria di vacanza: madeleine con pomodori, feta e olive nere

Ultimo brunch prima delle vacanze: ebbene sì, ci siamo quasi! :-) E come salutare gli amici se non con un bel brunch domenicale che profuma di Mediterraneo, di mare, di... Grecia! Lo so, a questo punto penserete che la mia meta di quest'anno sia una bella isoletta nel mar Egeo... e invece no! hi hi, vi svelerò tutto tra qualche giorno. Nel frattempo, però, ecco la mia creazione (salata) per il week end ;-)


Ingredienti per 30 mini-madeleine (scusate, mi è venuta la mania di questo piccolo formato... d'altronde cuoce rapidamente, è allegro e ho lo stampo nuovo! dovrò pur usarlo, no?!):
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 50 g di feta
  • 60 g di farina che lievita
  • 2 o 3 pomodori sottolio
  • 10 olive nere snocciolate

Mescolate l'uovo con il sale, la farina e la feta (fate attenzione a schiacciarla bene con la forchetta). Poi aggiungete i pomodori sottolio a pezzi molto piccoli e le olive nere tagliate in 4. Lasciate in frigorifero per un'oretta e poi infornate a 180° per 5-10 minuti. Eccole pronte... a livello estetico si può fare di meglio, lo so, ma il sapore secondo me è buonissimo! ;-)

Buon week end!!!

mercoledì 24 luglio 2013

Brioche all'avena con uvette e zucchero di canna

Era po' di tempo che avevo voglia di preparare delle briochine casalinghe semplici e non troppo caloriche. Poi ieri al supermercato mi sono innamorata del packaging di una farina (eh sì, che ci posso fare, il layout grafico esercita sempre un certo fascino su di me... sarà per questo che ho sposato un designer?!)... il pacchetto galeotto era di farina d'avena. E così ecco l'esperimento.


Ingredienti per 15 brioches medio-piccole:
  • 130 ml di latte di soia
  • 2 uova
  • 120 g di zucchero di canna
  • 100 g di burro
  • 150 g di farina d'avena del Molino Rossetto 
  • 350 g di farina Manitoba
  • 1 cucchiaio di miele
  • 100 g di uvette
  • 1 bustina di lievito di birra secco

Ho inserito nella macchina del pane gli ingredienti sopra riportati (proprio in quest'ordine) e ho impostato su "impasto e lievitazione". Una volta pronta la pasta della brioches ho creato una quindicina di palline di circa 7-8 cm di diametro e le ho appoggiate su una teglia coperta di carta da forno. Sopra a ognuna ho appoggiato un'altra pallina, molto più piccola. A questo punto ho infornato a 180° per 15 minuti circa. Per finire, ho spennellato con uno sciroppino, ottenuto cuocendo in un pentolino 2 cucchiai d'acqua e 2 cucchiai di zucchero. 

Buona colazione a tutti!



lunedì 22 luglio 2013

Le mie piccole madeleine al caffè aromatizzato

Dunque, dovete sapere che ho comprato un bellissimo stampo in silicone per 30 mini-madeleine. Molto "mini" a dir il vero, nel senso che misurano 3x4 cm + 1 di profondità! E ovviamente mi è venuta subito voglia di prepararne un po' da gustare a colazione e... in ufficio, visto che è lunedì! ;-) Ho pensato, quindi, di prepararle al profumo di caffè, aromatizzato però al cardamomo, che secondo me è delizioso e regala un pizzico di freschezza perfetta per l'estate!!!


Ingredienti per 30 mini-madeleine:
  • 1 uovo
  • 50 g di zucchero
  • 80 g di farina auto-lievitante (la mitica "farina che lievita" del Molino Spadoni!)
  • 30 ml di caffè (una tazzina circa)
  • 2-3 baccelli di cardamomo
  • 30 g di burro

Come prima cosa preparate il caffè e, una volta pronto, lasciatelo raffreddare insieme ai baccelli di cardamomo precedentemente schiacciati per bene. Nel frattempo, sbattete l'uovo con lo zucchero e aggiungetevi un po' alla volta la farina. Ammorbidite l'impasto con il burro fuso. Per ultimo, aggiungete il caffè al cardamomo, dopo averlo filtrato con un colino. Mettete tutto in frigorifero per almeno 1 ora. 

Riscaldate il forno a 220° e infornate per 2 o 3 minuti; poi proseguite la cottura per altri 5 minuti a 180°. Eccole qui... piccole, simpatiche e profumate.
Come si fa a resistere?! ;-) 

Buona colazione a tutti!!!



venerdì 19 luglio 2013

500 grazie a tutti voi!

Ebbene sì, stanotte su Facebook siamo arrivati a "500 amici"! Un traguardo che sinceramente non pensavo proprio che avrei mai raggiunto. Se penso a un anno fa, mi viene da sorridere e spunta anche una lacrimuccia per l'emozione: era luglio, uscivo da un periodo non proprio facile della mia vita e per svagarmi un po' non sapevo se iscrivermi a un corso in piscina oppure aprire un blog (lo so, non è proprio la stessa cosa). Mi continuavo a dire: bella l'idea di avere un angolo virtuale in cui condividere la passione per il risveglio e per le colazioni... ma condividerla con chi?! A chi vuoi che interessi una cosa del genere?! Spronata da mio marito Simone (che non ringrazio mai abbastanza... questa è un'ammissione pubblica di colpevolezza! ;-)), c'ho provato e un po' alla volta siete arrivati tutti voi: ricordo la prima mail di Ivana, che conservo ancora come un gioiellino; il primo dolce commento di Annarosa a una mia ricetta... e poi Valentina, Dani, le tante altre blogger che mi seguono con affetto (alla faccia di chi dice che tra blogger c'è invidia e competizione!), la cara Stef, che apre il mio blog ogni mattina e che, quando sono stanca e penso di mollare (capita!), sembra leggermi nel pensiero, a distanza di chilometri, e immancabilmente pubblica un post di incoraggiamento.

Grazie, grazie di cuore a tutti voi, che ogni lunedì, mercoledì e venerdì mi aspettate e mi leggete, sul blog, su Facebook e sugli altri social.

Tornando al grande traguardo... per festeggiare, ho pensato a un piccolo regalo per voi: la lista della spesa! Sì, può sembrare strano, io sono un'amante della tecnologia (cellulare sempre in mano, tablet ovunque, portatile sulle spalle...) ma quando vado al mercato o al supermercato, devo avere sempre il mio elenchino cartaceo! Voi no?

Ecco allora un pdf che potrete scaricare e stampare tutte le volte che vorrete.

Vi piace? Belle le illustrazioni, vero? Sono opera di una cara amica, che disegna per passione e per lavoro: Pucci Zagari, ideatrice di "I disegni di Pucci", un sito in cui potete trovare divertenti quadri per le camerette dei bambini, biglietti d'auguri, wallstickers per riempire i muri di fantasia... e presto alcune meraviglie apposta per la colazione! Urrà! :-)



Buona spesa a tutti!



mercoledì 17 luglio 2013

Sfoglie di pesca aromatizzate

Poco tempo a disposizione, tanta voglia di dolcetti sfiziosi. Che si fa? Apro il frigorifero e il mio sguardo rapace cade sul rotolo di sfoglia che si nasconde (furbo!) tra le marmellate e l'invadente frutta di stagione (esagero sempre quando faccio la spesa in estate!!!). Praticamente il dolcetto si è fatto da solo: prendo una pesca noce, un vasetto di confettura di pesche e la pasta sfoglia.
Poi libero la fantasia...


Ingredienti per 6 sfoglie:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 pesca noce
  • un po' di confettura di pesche
  • zucchero di canna
  • fiori di lavanda
  • rosmarino
  • nocciole o mandorle

Primo step: distendo la sfoglia sulla placca da forno e la taglio in 6 quadrati; con le mani arrotolo leggermente i bordi. Così:


Secondo step: distribuisco un cucchiaino di confettura su ogni quadrato.
Terzo step: dopo aver lavato la pesca, la taglio a fettine, che poi dispongo su ogni quadrato (3 fettine per ognuno).


Quarto step: mi diverto ad aromatizzare (no, non è un modo di dire, io mi diverto davvero! dite che è normale?!), distribuendo su alcuni quadrati un po' di fiori di lavanda (li trovate in erboristeria se non avete una piantina sul balcone... in questi giorni la mia è piena piena di fiori!), su altri un po' di rosmarino e su altri un po' di nocciole (ma potete mettere anche le mandorle o i pinoli oppure nulla, è buona anche senza aggiunte). 

Infine, spolvero tutto con un po' di zucchero di canna e inforno a 180° per 15 minuti scarsi. 

Buona colazione a tutti!




lunedì 15 luglio 2013

Freschi tortini di cioccolato... da gustare in un boccone

Non sono normale, lo so. Sabato notte vengo svegliata di soprassalto da inquietanti rumori che provengono dalla strada. E cosa faccio per tranquillizzarmi e riaddormentarmi? Inizio a pensare a colazioni golose, fresche e soprattutto divertenti! Ovvio, no?! ;-) Penso a pasticcini di frolla senza crema, con tanta frutta.... ma non ho in casa la frutta. Immagino biscotti di riso friabili con i mirtilli... ma non ho la farina di riso e non ho i mirtilli. Argh... inizio ad agitarmi e a rotolarmi nel letto. Poi arrivano loro: tortini di cioccolato sotto forma di gelato sullo stecco! Sì quest'idea mi piace! Zzzzzz....


La mattina seguente mi dico: facciamoli! In fondo ho in casa tutto l'occorrente. Certo, non ho una ricetta da seguire ma... sperimentiamo!!! ;-) Prima cosa da fare, la torta di cioccolato da suddividere in una trentina di cubotti o parallelepipedi (questi sono gli ingredienti che ho usato per una teglia rettangolare di 26 cm x 20 cm):
  • 120 g di zucchero
  • 2 uova
  • 60 g di burro
  • 350 g di farina auto-lievitante (io ho usato la "farina che lievita" del Molino Spadoni)
  • 30 g di cacao magro (a me piace molto quello bio ed equo-solidale di Altromercato, che è prodotto da una cooperativa di contadini degli altipiani della Bolivia)
  • 200-220 ml di latte (qui regolatevi in base alla consistenza dell'impasto, che deve venire cremoso ma non troppo liquido)

Facilissimo: con l'aiuto di una frusta (se volete fare meno fatica, come me, potete aiutarvi con quella elettrica!) ho mescolato lo zucchero e il burro, a cui ho aggiunto, nell'ordine, le uova, la farina, il cacao e il latte. Ho steso la crema in modo uniforma nella teglia rettangolare ricoperta di carta da forno e ho infornato per mezz'ora a 180°.
A questo punto ho sfornato e con un coltello grande a lama liscia ho tagliato la torta in tanti blocchi di circa 3 x 4 cm. Me ne sono venuti circa 30. Ho infilato gli stecchi di legno (quelli da gelato tanto per intenderci) in ogni parallelepipedo e ho appoggiato tutto su una placca ricoperta di carta da forno.


Ho poi creato la "glassa da colazione" con:
  • 80 g di cioccolato fondente (il Companera di Altromercato è perfetto!!!)
  • 2 cucchiai di caffè caldo (se no che colazione è?! ;-)))
  • un pochino di burro (un cucchiaino circa)
  • una decina di amaretti sbriciolati grossolanamente

In un pentolino, ho sciolto a fuoco basso il cioccolato e il burro insieme al caffè e, come ultima cosa, vi ho sbriciolato dentro gli amaretti. Ho lasciato raffreddare un attimo e poi (cosa divertentissima) ho inzuppato ogni "gelato" nella glassa prima di riappoggiarlo sulla carta da forno.


Infine, ho messo in frigorifero per qualche ora (secondo me se preparate questa colazione la sera e lasciate al fresco tutta la notte, siete a posto!).


Che dite? Non è carina come idea? Che poi diciamocela tutta, questo metodo è anche comodissimo per inzuppare la torta nel latte o nel caffellatte... ed è divertente anche per i bambini! :-) Buona colazione a tutti!



venerdì 12 luglio 2013

Questo week end, brunch con tartelette di zucchine e pesto!

Non so voi, ma io le piccole adorabili tartelette le preparo in mille varianti: con le zucchine e la ricotta, con gli spinaci e le uvette, con i funghi e la scamorza... e poi così, perfette anche per un brunch estivo, servite tiepide o fredde. 


Ingredienti per 15 tartelette di circa 5 cm di diametro:
  • 1 rotolo di pasta brisée 
  • 4 zucchine grandi
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di pesto
  • 50 g di grana padano
  • olio
  • sale e pepe
  • pinoli per decorare

Prima cosa: lavate e cuocete le zucchine in una padella antiaderente con un goccio di olio, sale e pepe. Una volta pronte, fatele raffreddare e mettetele nel frullatore con l'uovo, il grana e il pesto. A questo punto, prendete la pasta brisée e, con l'aiuto di una formina tonda per biscotti o, più semplicemente, di un bicchiere, ricavatene 15 tondi e disponeteli nei pirottini da mini-muffins oppure nella teglia dei muffins ricordandovi però di inserire prima i pirottini di carta. Al centro di ogni "crostatina" versate un cucchiaio circa di crema e decorate con i pinoli. Infornate a 180° per 15 minuti e... buon brunch! ;-)


mercoledì 10 luglio 2013

Mini-muffins di pesche e amaretti

Qualche sera fa, abbiamo fatto una cena a casa nostra e un'amica ha portato dei mini-muffins vegani deliziosi. Devo dire che l'idea di preparare dolcetti così piccoli e simpatici mi è piaciuta al punto che ieri mi sono fiondata a comprare i mini-pirottini (che poi con i saldi si risparmia pure!). Quindi preparatevi a una serie di colazioni in formato mignon ;-) 

Tra l'altro, in questa stagione è ancora più conveniente perché gli impasti cuociono prima e quindi il forno sta acceso di meno! Non male, vero? Venendo a noi: oggi ho provato a ricreare il sapore e il profumo delle pesche al forno con gli amaretti ma ovviamente sotto forma di muffins


Ingredienti per circa 15 mini-muffins:
  • 100 g di farina auto-lievitante (v. la farina che lievita del Molino Spadoni
  • 50 g di zucchero
  • 20 g di burro
  • 1 uovo
  • 5 amaretti
  • 1 pesca noce
  • un goccio di latte per ammorbidire l'impasto

Prepararli è facilissimo: iniziate ad ammorbidire il burro con lo zucchero, poi aggiungete l'uovo, la farina, un goccio di latte (giusto per rendere più cremosa la pasta) e infine gli amaretti spezzettati con le mani e la pesca lavata e tagliata a fettine piccole piccole. Versate il composto nei pirottini e cuocete in forno a 180° per 10 minuti circa. 

Buona colazione a tutti!!!



lunedì 8 luglio 2013

Direttamente dalla mia infanzia, lo zuccotto della mamma

Quanto mi piaceva!!! Ehm, a dir il vero mi fa impazzire ancora oggi! Parlo del dolce al cocco che mi preparava mia mamma quand'ero piccola... soprattutto in estate, perché è veloce da cucinare e non richiede l'uso del forno! Guardate quant'è bellino, non vi viene voglia di scoprire cosa c'è dentro? ;-)


Ingredienti per uno zuccotto di circa 20 cm di diametro:
  • 170 g circa di biscotti secchi (tipo Oro Saiwa tanto per intenderci)
  • 100 g di zucchero
  • 1 bicchiere scarso d'acqua 
  • 170 g di cocco grattugiato
  • 70 g di burro

Per la glassa:
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 2 o 3 cucchiai di caffè


Tritate i biscotti e mescolateli al cocco, al burro fuso e allo zucchero sciolto nell'acqua. Se l'impasto vi viene troppo denso, aggiungete un po' di acqua. Formate una cupola e mettetela in frigorifero. 

Nel frattempo, sciogliete il cioccolato fondente con un un po' di caffè finché non ottenete una crema bella uniforme. Versate la glassa sulla cupola di cocco e rimettete tutto in frigorifero per almeno 2 o 3 ore. 
Eccolo qui, un po' biscotto, un po' cocco. Con un tocco di caffè. L'ideale per una colazione golosa in estate, no?! ;-)

Buona colazione a tutti!!!


venerdì 5 luglio 2013

Per il brunch estivo, pane al pesto?

Estate. Sole. Caldo. Amici. Se poi la domenica vi alzate tardi e avete voglia di unire la colazione al pranzo... cosa c'è di meglio di un bel brunch dai sapori (e colori) nostrani? E via di pomodorini, mozzarelle, basilico... pane! Sì, io non so rinunciare al pane. Lo ammetto, non c'è dieta che tenga, un po' di pane per me dev'esserci sempre in tavola! Questa volta ne ho preparato uno... al pesto! Un'idea semplicissima e, se vi aiutate anche voi con la macchinetta, è anche rapida e indolore ;-)


Ingredienti che ho inserito nella macchina del pane (nell'ordine):
  • 280 ml di acqua
  • 450 g di farina Manitoba (la mitica farina d'America del Molino Spadoni! ;-))
  • 1 cucchiaino di sale
  • 100 g di pesto 
  • una manciata di pinoli (o noci)
  • 1 bustina di lievito secco

Dopodiché devo dire che io non ho più fatto nulla... ho impostato la macchinetta sul programma base per il pane e dopo circa 3 ore la casa profumava di pesto! PS: a giudicare dalla quantità di avanzi (neanche una briciola!) direi che i miei amici hanno gradito ;-)

Buon brunch e buon week end a tutti!



mercoledì 3 luglio 2013

Tortini soffici alle ciliegie

Una tira l'altra. Sì, sto parlando delle ciliegie, questi frutti estivi così invitanti e golosi. Come si fa a non mangiarli?! E quindi, eccomi alle prese con un bel sacchetto di duroni (ma voi potete usare anche altre qualità), che mi ha regalato mia mamma dopo essere stata al mercato. Deciso! Per la colazione di questi giorni, faccio dei tortini soffici accompagnati da una mini-confettura, rapida da preparare. Cosa ne dite?


Ingredienti per 12 tortini:
  • 70 g di burro
  • 70 g di zucchero
  • 2 uova
  • 150 g di farina
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 70 ml di latte
  • 30 ciliegie 

Ingredienti per un vasetto piccolo di confettura:
  • 30 ciliegie
  • 2 cucchiai di zucchero
  • un pezzettino di vaniglia in stecca

In una ciotola ho ammorbidito il burro con una forchetta e l'ho mescolato con lo zucchero. Ho aggiunto le uova e poi la farina con il lievito. Ho ammorbidito l'impasto con il latte (va beh, inutile dire che ho utilizzato burro vegetale e latte di soia, ormai sapete che sono intollerante al lattosio, no?!) e infine ho aggiunto le ciliegie, dopo averle lavate per bene, snocciolate e tagliate a fettine. Ho versato nei pirottini da muffins e infornato a 180° per 20 minuti circa. 


Nel frattempo, ho messo in un pentolino antiaderente un'altra manciata di ciliegie, circa 30, anch'esse lavate e snocciolate. Vi ho aggiunto lo zucchero, i semini della vaniglia e un goccio d'acqua. Ho fatto andare sul fuoco per una mezz'oretta e poi ho frullato e lasciato raffreddare. 


Voilà, l'accoppiata vincente...
Per iniziare la giornata con il sorriso :-)




lunedì 1 luglio 2013

Colazione golosa con tocco esotico

Primo giorno di luglio. Stanchezza infinita, spossatezza e tanta voglia di evadere, anche solo per qualche minuto, verso destinazioni tropicali, coccolati dai suoni degli animali e dal delicato rumore della brezza marina. Riapro gli occhi e il suono nevrotico dei clacson mi ricorda che è ora di alzarmi, nonostante sia presto (io mi alzo sempre all'alba), perché mi aspetta un'altra settimana di lavoro, nella mia caotica e inquinata città. Niente luoghi esotici, niente natura pacifica. Le vacanze sono ancora lontane, ahimè.

Apro il tablet e vengo sopraffatta da un pungente senso di noia misto a fastidio (benevolo, s'intende) nel vedere le pagine Facebook degli amici in vacanza popolarsi di foto invidiabili. Ecco allora che dentro di me scatta l'unica forma di evasione che posso permettermi: preparare una colazione estiva creativa! Guardo in frigorifero e nella dispensa... ahi, oggi proprio butta male. Mi accorgo però che mi sono avanzate 4 albicocche, mezzo sacchettino di nocciole e un po' di latte di cocco. Che faccio? Frullato "solare" con mini-ciambelle e tegoline alle nocciole. E la giornata prende un'altra piega...


Ingredienti per due bicchieri di frullato:
  • 4 albicocche
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 200 ml di latte di cocco (se non lo conoscete, provate quello bio di Altromercato, che proviene dalla Tailandia ed è davvero ottimo!)

Ingredienti per una teglia di tegoline o mini-ciambelle (se avete degli stampi piccoli piccoli in silicone):
  • 50 g di burro (io oggi ho usato quello vegetale)
  • 70 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 70 g di farina 00 del Molino Spadoni
  • 70 g di nocciole tritate

Prima cosa, l'impasto per i biscotti: ho mescolato il burro con lo zucchero; vi ho incorporato l'uovo intero e, a seguire, la farina e le nocciole tritate. Con l'aiuto di un cucchiaio ho versato su una teglia ricoperta di carta da forno delle piccole quantità di questo impasto cremoso (il corrispettivo di un cucchiaino da caffè), distanziate tra loro di almeno 5 cm. Se invece avete uno stampo in silicone per madeleine o mini-ciambelle, potete versare lì il vostro composto. Ho infornato a 180° per un quarto d'ora e ho lasciato raffreddare. 


Nel frattempo, ho frullato le albicocche con lo zucchero e ho versato nelle tazze trasparenti; sopra vi ho aggiunto lentamente il latte di cocco. Vi starete chiedendo perché non ho frullato la frutta con il latte... ehm, lo ammetto, solo perché mi piaceva di più l'effetto visivo, hi hi. Ovvio che poi per berlo l'ho mescolato. D'altronde, quando si mangia lo si fa anche (e prima di tutto) con gli occhi, no?!

Buon inizio di settimana, amici della Colazione!