lunedì 13 maggio 2013

Crumble di fragole e cocco

Venerdì pomeriggio ero in giro per lavoro e, terminato il mio appuntamento, mi sono trovata ad attraversare una deliziosa via di Milano, uno di quegli angoli surreali con cui la mia adorata città riesce ancora a sorprendermi: via Cellini, più o meno all'altezza di via Archimede. Qui, tra il verde di inaspettati (quanto graditi) giardini e il gradevole alternarsi di palazzine ben curate, il mio sguardo si sofferma su un'insegna: Malafarina - Libreria di cultura gastronomica. Incredibile, la settimana non poteva terminare in modo migliore!
Vuoi non entrare?!


Prometteva molto bene fin dalle vetrine, ma devo confessare che l'accoglienza della proprietaria, gli scaffali piacevolmente ordinati e l'ampia selezione di volumi hanno superato ogni aspettativa e in un batter d'occhio mi sono trovata immersa nella storia della cultura gastronomica. Ovviamente non ho potuto far a meno di comprare alcuni libri, tra cui "Crumbles", scritto da Camille Le Foll, collaboratrice, tra le altre, della mitica rivista Elle à table (una delle mie preferite). Ecco una delle sue creazioni, da me leggermente rivisitata in chiave "colazione": bon bon inglese alle fragole (la ricetta originaria prevedeva anche rabarbaro e banane).

Ingredienti da me utilizzati per 2 persone:
  • 400 g di fragole (l'equivalente di 2 coppette belle piene)
  • due cucchiai di zucchero di canna
  • 40 g di farina 00
  • 20-30 g di burro
  • 30 g di zucchero
  • 30 g di cocco grattugiato 

Per prima cosa, ho lavato le fragole e le ho tagliate a fettine; le ho disposte in due coppette da forno (altrimenti potete utilizzare una pirofila per 2-3 persone) e le ho spolverate con lo zucchero di canna.


Poi ho sciolto il burro e l'ho mescolato con lo zucchero, la farina e il cocco. Infine, ho ricoperto le fragole con l'impasto (deve venire molto friabile). Ho infornato a 180° per mezz'ora e poi... magia! Un profumo inebriante ha invaso la casa e, una volta tiepido, ho assaggiato uno dei migliori crumbles della mia vita! Se tanto mi dà tanto, presto proverò a prepararne altri. 


Buona colazione e... à bientôt! ;-)



Nessun commento:

Posta un commento