lunedì 29 aprile 2013

Una colazione fragolosa: dal dolce al "cocktail" primaverile

Ieri nuova entusiasmante avventura al Kikolle Lab con i bimbi di 4 e 5 anni. Anche se il sole quest'anno si ostina a fare il timido, noi ci siamo comunque divertiti a preparare una colazione primaverile a base di biscottini ai fiori d'arancio, tiramisù di fragole e... una bellissima idea che ho letto sul numero di marzo di "Sale&Pepe KIDS" e di cui mi sono subito innamorata! Di cosa si tratta? Eccola qui: una limonata alle fragole che noi abbiamo leggermente rivisitato servendola (e bevendola) come un vero e proprio cocktail per il risveglio. Da preparare (grandi e piccini) anche a casa, no?! ;-)


Cosa vi serve per 6 bicchieri:
  • 2 limoni 
  • 20 fragole circa 
  • 4 cucchiai di zucchero 
  • 1 bicchiere d'acqua


Come indicato dalla mitica rivista, abbiamo lavato e asciugato le fragole, eliminando i piccioli. Poi abbiamo spremuto i limoni e abbiamo versato il succo nel frullatore, insieme allo zucchero, alle fragole tagliate a pezzettini (tenetene giusto qualcuna da parte per la presentazione finale) e a un bicchiere d’acqua fresca. A questo punto, abbiamo versato nei bicchieri colorati, abbelliti con un po’ di zucchero sui bordi (come un vero e proprio cocktail!) e infine abbiamo decorato questa particolare limonata con una fragola! Très chic, vero?! ;-)


Buona colazione fragolosa a tutti e... grazie "Sale&Pepe KIDS"!


venerdì 26 aprile 2013

Idee da brunch: ravioli brisée con pomodori sott'olio e formaggio

Se questo week end prevedete di avere amici a "colazione", ecco uno spunto per il vostro brunch in compagnia: vi presento i miei ravioli di pasta brisée ripieni di pomodori sott'olio e cubetti di formaggio... una ricetta facilissima, d'effetto e super veloce da realizzare! Di solito in casa mia vanno a ruba ;-)


Per una dozzina di ravioli:
  • 1 rotolo di pasta brisée (avete mai provato quella di Valle'? a me piace molto!)
  • 12 pomodori sott'olio
  • 24 cubetti di formaggio tipo latteria (oppure se vi piace potete usare anche la Feta greca, il sapore è decisamente più intenso ma niente male!)
  • 1 tuorlo d'uovo
Stendete la pasta e ricavate 24 tondi con la formina oppure con un bicchiere. Al centro di 12 di questi tondini di brisée ponete 1 pomodoro (se sono grandi, tagliateli in due, l'importante è che stiano ben al centro) e un paio di cubetti di formaggio. A questo punto richiudete con gli altri 12 dischetti facendo aderire bene i bordi. Aiutatevi in questa operazione con una forchetta (come per chiudere i veri ravioli). Sbattete il rosso d'uovo e spennellatelo sui vostri ravioloni. Infornate a 180° per una decina di minuti e...

...buon brunch!



mercoledì 24 aprile 2013

Tiramisù da colazione con fragole e formaggio

Arrivano le prime giornate di caldo e sinceramente, non so a voi, ma a me passa un po' la voglia di accendere il forno. E così ecco un'idea primaverile, fresca e colorata, per le colazioni di tutti i giorni: vi presento il tiramisù di mamma Sandra (mia suocera) leggermente rivisitato in chiave "light".


Ecco cos'ho usato per una teglia bella grande:
  • mezzo chilo di fragole
  • 3 arance da spremere
  • qualche cucchiaio di zucchero
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 2 confezioni di formaggio spalmabile light (400 g totali)
  • un goccio di latte
  • 300 g di savoiardi
Prima di tutto: lavate, tagliate e lasciate riposare le fragole con 2 o 3 cucchiai di zucchero e il succo delle arance per un paio d'ore in modo che rilascino il loro succo naturale. Poi montate in una ciotola il formaggio spalmabile con un goccio di latte e lo zucchero a velo (deve diventare una cremina morbida). 

A questo punto inzuppate i savoiardi nel sugo delle fragole (che avrete scolato e tenuto da parte) e disponeteli nella teglia; spalmate uno strato di crema di formaggio e uno strato di fragole. 
Suggerimento: potete anche fare una cosa più golosa, ovvero tenere una piccola quantità di fragole per decorare e le altre frullarle fino a renderle purea da alternare al formaggio.
Poi fate un altro strato di savoiardi ma invertite l'ordine: prima le fragole (intere o frullate) e poi il formaggio. Infine, decorate con qualche fettina di fragola in superficie e spolverizzatela di zucchero a velo. Ricoprite la teglia con la pellicola, mettete in frigorifero per qualche ora (se lo fate la sera per la mattina seguente è perfetto!!!) e voilà. Vi piace?

Buona colazione primaverile.


lunedì 22 aprile 2013

Brioche casalinga ai fichi

Sfogliando un meraviglioso libro francese di ricette super golose, quelle che, tanto per intenderci, ti fanno ingrassare solo a guardarle, mi è caduto l'occhio su questo "formato" particolare, che non avevo mai pensato di realizzare. Troppo divertente! E quindi, subito a sperimentare! Ma solo la forma, perché l'impasto è una mia creazione, in classico stile "colazione per tutti" ;-)


Partiamo dall'impasto. Ho inserito nella macchina del pane i seguenti ingredienti (nell'ordine):
  • 150 ml di latte
  • 2 uova
  • 100 g di burro ammorbidito
  • 100 g di zucchero
  • 450 g di farina Manitoba (la "Farina d'America" di Molino Spadoni)
  • un pizzico di sale
  • 100 g di fichi essiccati tagliati a pezzettini
  • 1 bustina di lievito di birra secco 
Ho impostato la macchina del pane sul programma "impasto e lievitazione" e dopo circa 2 ore ho estratto il cestello! A questo punto ho preso lo stampo per plumcake, l'ho imburrato e l'ho riempito con due file di palline di pasta di brioche. Così:


A questo punto, ho preso 60 g circa di confettura di fichi e l'ho scaldata a fuoco molto lento in un pentolino, continuando a mescolare. Una volta "sciolta", l'ho spennellata su tutta la superficie e ho decorato con gli zuccherini (giusto perché anche l'occhio vuole la sua parte ;-)). Ho infornato a 180° per tre quarti d'ora ed ecco il risultato.


Cosa ne dite? Simpatica vero?! ;-) 
E vi assicuro che è anche deliziosa... buona colazione!!!




venerdì 19 aprile 2013

Torta con pesche e farina di riso

Qualche giorno fa, mia suocera mi ha fatto una bellissima sorpresa: mi ha regalato tre pacchettini di farina di riso! E così, emozionata per la novità (mai usata in vita mia la farina di riso!), mi sono messa a creare una torta con la frutta sciroppata che avevo in casa, ovvero le pesche. Ecco il risultato. Non male per la colazione, no?! Tra l'altro credo che questa ricetta possa andar bene anche a chi ha problemi di celiachia, ma non me ne intendo molto... :-)


Ingredienti:
  • 100 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 2 uova
  • 250 g di farina di riso Pedon
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 barattolo di frutta sciroppata (250 g circa di frutta sgocciolata)
Ho mescolato burro e zucchero. Ho aggiunto le uova e ho montato tutto con forza. Ho incorporato la farina e il lievito e poi ho versato nella teglia. Infine, ho tagliato a fettine le pesche sciroppate e le ho appoggiate sulla torta premendo bene nell'impasto. In forno a 180° per 40 minuti e...


...buona colazione!


mercoledì 17 aprile 2013

Biscottini primaverili con miele e fiori d'arancio

Aprile, il mese dei matrimoni e, non a caso, dei fiori d'arancio. Ecco perché ho pensato di creare dei biscottini di buon auspicio, per futuri o neo-sposi e, più in generale, per chiunque abbia voglia di una colazione romantica molto profumata!


Se volete provare a farli anche voi, ecco gli ingredienti:
  • 150 g di farina 00 
  • 50 g di zucchero 
  • 25-30 g di miele ai fiori d'arancio (io uso quello di Altromercato che è molto profumato e quindi perfetto per questi biscottini!)
  • 1 tuorlo d'uovo 
  • 40 g di burro
  • 1 cucchiaio abbondante di fiori d'arancio (potete comprarli in erboristeria)
Ho sciolto a fuoco molto lento il burro e vi ho aggiunto i fiori d'arancio spezzettati per bene con le mani. Ho lasciato raffreddare il burro fuso aromatizzato; dopodiché vi ho incorporato lo zucchero e, nell'ordine, il rosso d'uovo, il miele e la farina. Con l'impasto ho creato una bella palla che ho lasciato riposare al fresco per un'ora circa. Poi, con l'aiuto del mattarello, ho steso la pasta e ho ricavato, con una formina, 20/25 biscottini, che ho infornato a 180° per circa 10 minuti.


Per accompagnarli, l'ideale secondo me è un infuso dolce e fruttato come quello che mi ha preparato la mia amica erborista Nadia (www.arterbe.it), a base di frutta (mele, fragole, scorze di agrumi, ecc.); è buonissimo anche freddo con una fettina di limone! ;-)

Buona colazione romantica!!!



lunedì 15 aprile 2013

Mini torte di mele al profumo di fiori d'arancio

Finalmente è arrivata la primavera!!! E cosa ci può essere di più allegro e solare di queste piccole torte di mele?! Per me sono la colazione primaverile perfetta e poi mettono proprio di buon umore, ve l'assicuro! Sarà per il loro delicato profumo di miele ai fiori d'arancio o per il formato "mini"... non so, io le trovo troooppo carine!!! Voi cosa ne dite?


Ecco gli ingredienti per 6 tortine (stampo da muffins):
  • 30 g di burro
  • 70 g di zucchero
  • 20 g di miele ai fiori d'arancio (quello di Altromercato per me è uno dei migliori! ha un sapore particolarissimo, se vi capita, provatelo!)
  • 1 uovo
  • 70 g di farina auto-lievitante
  • 70 ml di latte
  • 1 mela 


Mescolate per bene il burro con lo zucchero; aggiungetevi il miele e l'uovo; incorporate lentamente la farina e il latte fino a ottenere una crema semi-liquida. Per finire, tagliate la mela a fettine sottili e unitela all'impasto. Versate nei pirottini di carta (come per i muffins) e infornate a 180° per 30 minuti circa. 


Mmm che profumo! Buona colazione di primavera!


venerdì 12 aprile 2013

Muffins con paté di olive e pinoli

Si avvicina la domenica, aria di relax in arrivo... e quindi perché non pensare di organizzare un bel brunch con gli amici o con la propria famiglia? Ovviamente in casa, così è più raccolto, divertente da preparare e... economico (che di questi tempi non guasta)! ;-)
Eccomi allora con un'idea sfiziosa ma rapida da preparare: i muffins salati (che a me piacciono tantissimo). Questa volta, li ho fatti al paté di olive taggiasche, grana e pinoli. Insomma, questo week end profumo di Liguria in giro per la casa! Lo sentite anche voi?! :-)


Ingredienti per 11 o 12 muffins:
  • 50 g di burro
  • 2 uova
  • 250 g di "farina che lievita" di Molino Spadoni
  • 90 g di paté di olive taggiasche 
  • 20 g di grana grattugiato
  • 130 ml di latte
  • Pinoli per decorare

Ho fatto sciogliere il burro in un pentolino e l'ho mescolato alle uova e alla farina. Poi vi ho aggiunto il paté, il latte e, infine, il grana. Ho versato l'impasto nei pirottini di carta dei muffins (riempiteli quasi del tutto, io resto sotto al bordo di qualche millimetro) e ho decorato con i pinoli. In forno a 170° per una mezz'oretta ed ecco fatto (vi accorgete quanto sono cotti perché sono belli gonfi e con qualche spaccatura al centro).


Buon brunch!!!


mercoledì 10 aprile 2013

La torta soffice di Bea

Stavolta mi riposo, nel senso che la bellissima torta che vedete qui sotto non è una mia creazione. La ricetta di oggi, infatti, è della mia amica Bea, che per il compleanno del suo compagno ha creato questa meraviglia (decorata con tanto di pasta di zucchero super-scenografica!) che io le ho subito "rubato" per potervela raccontare.


Ovviamente per la colazione è sufficiente abbellirla con una bella spolverata di zucchero a velo, operazione sicuramente più veloce e più light (visto che già la torta di per sé è bella nutriente). Niente Cake Design per i nostri risvegli, siete d'accordo?! ;-)


Ecco cos'ha usato Bea per la torta (simile a un pan di spagna morbido morbido):
  • 6 uova 
  • 1 bicchiere di zucchero a velo 
  • 2 bicchieri scarsi di farina Manitoba (io uso la "Farina d'America" del Molino Spadoni tanto per intenderci)
  • mezza bustina di lievito per dolci 
E per farcire:
  • 2 bicchieri di panna montata
  • una decina di fragole

Bea mi ha raccontato che, come prima cosa, ha montato il bianco delle uova con lo zucchero a velo e poi vi ha incorporato delicatamente i tuorli, la farina e il lievito. Ha infornato a 160° per mezz'ora circa
Una volta fredda, a preso la torta e l'ha tagliata a metà con un coltello, facendo attenzione a non romperla. A questo punto ha inumidito con l'acqua le superfici della torta, aiutandosi con un cucchiaio. 
Ha distribuito la panna montata e le fettine di fragola e ha ricoperto con l'altro disco di torta. E per decorarla per la colazione, basta una bella spolverata di zucchero a velo o un altro strato di panna e fragole. Grazie Bea.


Buona colazione a tutti. 

lunedì 8 aprile 2013

I miei frollini preferiti

Lo so, sono dei comuni biscotti di frolla farciti di confettura. Eppure io li adoro. Fin da piccola, quando i nonni nei giorni di festa mi portavano in pasticceria per scegliere le paste da comprare, non potevo far a meno di indicarli. E ancora oggi, quando vado a fare colazione al bar, due volte su tre la mia scelta ricade proprio su di loro! Così quando qualche giorno fa ho visto lo stampino per creare i due dischetti da sovrapporre, non ho resistito...


Ecco cos'ho utilizzato per una teglia di frollini:
  • 60 g di burro
  • 1 tuorlo
  • 140 g di farina 00
  • 90 g di zucchero
  • confettura di albicocche e confettura di fichi (qui ovviamente potete scegliere quello che preferite)



Per preparare la frolla, ho sbattuto il burro con lo zucchero e poi ho incorporato il rosso dell'uovo e la farina (se l'impasto non viene subito bello compatto, bagnate le mani con un po' di acqua e vedrete che la situazione migliorerà). A questo punto ho steso la frolla e con gli stampini ho ricavato le due forme (quella "intera" e quella "forata"). Ho disposto quella intera su una placca ricoperta di carta da forno, vi ho versato al centro un po' di confettura (mezzo cucchiaino circa per ogni biscotto) e poi vi ho adagiato sopra quella forata, facendo aderire bene le estremità. Infine, ho infornato a 160°-170° per 15 minuti.



Per me sono il miglior modo per iniziare la giornata, anzi, la settimana! 
Buona colazione a tutti!


venerdì 5 aprile 2013

Muffins con fiocchi d'avena e fichi

Questa volta per la colazione del week end avevo proprio voglia di preparare dei muffins. E qui il domandone: come?! Sì perché, se non l'avete ancora capito, io adoro mangiare sempre cose nuove. Quindi, visto che i muffins li ho già cucinati con cioccolato, caffè, cocco, mandorle, nocciole, ecc. insomma, in tantissimi modi, mi sono chiesta cosa potevo inventarmi questa volta. Un flash: perché non unire i fiocchi d'avena (un must della colazione) con i fichi?! Come vi sembra come abbinamento?


Ingredienti:
  • 200 g di farina 00
  • 50 g di fiocchi d'avena
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 30 g di burro
  • 150 ml di latte (io di soia, ovvio!)
  • 120 g di zucchero
  • 100 g di confettura di fichi
  • 5 fichi essiccati, abbastanza morbidi


Ho mescolato gli ingredienti partendo dal burro e dallo zucchero, per poi aggiungervi le uova, la farina, i fiocchi d'avena, il lievito, il latte, la confettura e, infine, i fichi tagliati a fettine. 
Ho versato il composto nei pirottini da muffins (a me ne sono venuti 14) e poi ho infornato a 180° per 20 minuti circa. 


Buona colazione del week end!



mercoledì 3 aprile 2013

Uno yogurt indimenticabile

Adoro le fragole. D'altronde come si fa a resistere al loro profumo suadente e a quel colore così allegro ed energico, che dopo il grigiore invernale sembra quasi un miraggio?! E infatti ieri, appena le ho viste dall'ortolano, ho ceduto immediatamente! Tra l'altro, sono un frutto tipico di questi mesi... lo dice anche la rubrica "di stagione" del sito Vegolosi.it (la conoscete? per me è utilissima quando devo andare a fare la spesa!).


Tornando a noi. Dopo il freddo e la pioggia degli ultimi tempi, queste belle fragole mi hanno ispirato una colazione primaverile semplicissima, veloce e, tutto sommato, anche light: uno yogurt con le fragole e il cioccolato fondente... il tutto in una simpatica versione "glamour-chic". Sì perché, come sapete, per me la colazione deve ricaricare da tutti i punti di vista: da quello nutrizionale a quello estetico... anche l'occhio vuole la sua parte, no?! ;-)

Ecco gli ingredienti che ho usato per 2 bicchieri:
  • 200 g di yogurt magro
  • 200 g di fragole
  • alcuni pezzettini di cioccolato fondente (anche voi avete avanzato l'uovo di Pasqua?!) 
  • 50 g di zucchero a velo
  • scaglie di mandorle


Come prima cosa, ho mescolato lo yogurt con qualche pezzettino di cioccolato fondente e l'ho versato nei bicchieri; poi, dopo aver lavato le fragole, le ho frullate insieme allo zucchero a velo e le ho aggiunte sopra allo yogurt; infine, ho distribuito in superficie le scagliette di mandorla. Una fragolina per decorare e... voilà. Ve l'avevo detto che era veloce da preparare, no?! :-)


Buona colazione primaverile!



lunedì 1 aprile 2013

Torta allo zenzero con mandorle tostate

Buona Pasquetta, amici! Visto che il tempo, almeno qui a Milano, non è molto incoraggiante, tiriamoci su di morale con una bella torta. Siete d'accordo? Che poi, non so voi, ma io quando sono a casa e fuori piove e si gela, se non mi metto ai fornelli, mi deprimo! E quindi ecco la piccola creazione "salva-umore" di oggi.


Ingredienti:
  • 70 g di burro
  • 60 g di zucchero integrale di canna (il Mascobado di Altromercato, tanto per intenderci)
  • 60 g di zucchero normale
  • 2 uova
  • 2  cucchiai di miele
  • 220 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito
  • 10 g di zenzero in polvere
  • 50 g di mandorle tostate e tagliate e pezzettini


Per preparare la torta, ho sbattuto lo zucchero (sia integrale che bianco) con il burro; ho aggiunto le uova e mescolato un bel po'. Poi ho incorporato lentamente la farina, il lievito, lo zenzero in polvere, il miele e per ultime le mandorle, che ho fatto tostare in un padellino antiaderente. Voilà: versato in una teglia ricoperta di carta da forno, infornato a 170° per una mezz'oretta circa e... che profumo!!! 


Buona colazione a tutti