mercoledì 7 novembre 2012

Plumcake delicato alle mandorle

Come fate quando volete sperimentare nuove ricette in cucina? Io parto sempre da un ingrediente particolare: un frutto di stagione, una farina da finire o, come in questo caso, un sacchetto che al supermercato ha attirato la mia attenzione... la "farina di mandorle"! Appena l'ho vista, mi è venuto in mente di provare a trasformarla in un plumcake dal sapore delicato, adatto ad essere mangiato a colazione, da solo o accompagnato da una marmellata o una crema.


Per crearlo, ho preso spunto dalla ricetta di mia nonna, a cui ho aggiunto le mandorle e la fecola di patate, per far diventare più soffice l'impasto. Ingredienti:
  • 120 g di burro
  • 100 g di fecola di patate (si trova al supermercato, nel mio è vicino al lievito e allo zucchero a velo)
  • 200 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 80 g di farina di mandorle
  • 180 g di zucchero
  • 2 uova
  • qualche scaglia di mandorla per decorare... anche l'occhio vuole la sua parte, no?! ;-)
Ho miscelato le farine, la fecola e il lievito con lo zucchero e le uova; ho aggiunto il burro, precedentemente ammorbidito, e ho messo il tutto nello stampo da plumcake imburrato. Ho ricoperto con le scagliette di mandorla e infornato a 180° per 30 minuti circa (se vedete che si scurisce troppo, abbassate la temperatura).
Dopodiché non vi resta che gustarlo a colazione. Noi lo abbiamo spalmato con la crema di marroni fatta da mia suocera, che è una cuoca meravigliosa e con le castagne prepara delle delizie indescrivibili! :-)


Buona colazione a tutti

4 commenti:

  1. Risposte
    1. incrocio le dita... speriamo che ti piaccia! :-)

      Elimina
  2. Fatta! Con un pizzico di cannella e qualche mandorla anche nell'impasto, ottima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima l'idea di aggiungere un po' di cannella... ottimo suggerimento! Sono felice che sia venuto bene. Grazieee, a presto

      Elimina