venerdì 30 novembre 2012

Plumcake di castagne e cioccolato

Un bel plumcake autunnale... ecco cosa mi ci vuole per le prossime colazioni! ;-)


Che dite, lo facciamo?

Ingredienti:

  • 100 g di burro
  • 120 g di zucchero
  • 200 g di farina 00
  • 60 g di farina di castagne
  • 2 uova
  • 200 ml di latte
  • 1 bustina di lievito
  • un pizzico di sale
  • 125 g di cioccolato fondente a pezzettini

Per prepararlo, ci vuole davvero poco. Come sempre, per prima cosa mescolo il burro e lo zucchero. Poi aggiungo le uova e sbatto bene con la frusta. Pian piano, incorporo le due farine, il lievito, il sale, il latte e per ultimo il cioccolato. L'impasto dev'essere bello cremoso. Lo si versa nello stampo precedentemente imburrato e si inforna a 180° per 35-40 minuti.

A questo punto è pronto per essere immerso in una bella tazza di latte o di cioccolata oppure, come piace a me, in una tazza di tè aromatizzato con le fave di cacao (l'avete mai provato? mmmmmm che profumo!).

Buona colazione autunnale a tutti!



mercoledì 28 novembre 2012

Biscottini con glassa semplice al caffè

Lo confesso: adoro i biscotti piccoli piccoli. Così ieri mi sono messa all'opera e ho sfornato una teglia delle mie adorate stelline con glassa al caffè. In realtà le preparo spesso perché secondo me sono perfette sia per gli ospiti delle mie colazioni che per i clienti in ufficio. Non pensate anche voi che siano pratiche, allegre e adatte a qualsiasi ora? :-)


Ingredienti per una teglia di biscotti:
  • 150 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 60 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • 50 g di farina di mandorle
  • un pizzico di sale
Per la glassa, invece, servono:
  • 80 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiaini di caffè
Per preparare i biscotti, ammorbidite il burro con lo zucchero e poi amalgamatevi l'uovo, le due farine e il sale. Poi stendete l'impasto con un mattarello e ritagliate i biscotti con la vostra formina preferita.

Infornate per 15 minuti circa a 180° e fate raffreddare.
Nel frattempo, in una piccola ciotola mescolate bene lo zucchero a velo con il caffè, fino a formare una cremina che spalmerete sui biscotti con l'aiuto di un cucchiaino piccolo (o uno stuzzicadenti).

Dopo pochi minuti la glassa si sarà asciugata e voi potrete gustarvi questa delizia.

Buona colazione a tutti!!!

lunedì 26 novembre 2012

Una colazione... da chef

Sabato pomeriggio ho avuto la grandissima fortuna di essere ospitata da La Cucina Italiana presso il loro Temporary Event Natalizio. Un'entusiasmante esperienza che, confesso, non vedevo l'ora di potervi raccontare. Di cosa si è parlato? Ma di colazioni ovviamente!


Sì, a tenere la lezione, però, uno chef veramente incredibile, per la professionalità, la passione ma anche la simpatia, che non guasta mai, a mio avviso, quando si partecipa a un corso: Giovanni Maggi. 



La short lesson a tema natalizio è stata ricca di spunti creativi: infatti, al di là delle tre ricette che abbiamo realizzato (un mokino squisito, un pan di spezie spettacolare e una cioccolata calda aromatizzata), Giovanni ci ha letteralmente travolto con l'energia spumeggiante dei suoi "trucchi del mestiere" e dei suoi "virtuosismi... per tutti"!


Ad esempio, sapevate che per preparare un buon caramello in casa la cosa migliore è ricorrere al forno? E che per far lievitare una torta si può usare anche il bicarbonato oppure l'albume montato a neve? Eh già, ho scoperto che il bianco dell'uovo ha un potere magico! ;-)  E ancora. Per accompagnare dei tortini natalizi, a base di miele, spezie, frutta secca... ho imparato che si possono preparare zeste d'arancia caramellate e sciroppo aromatizzato in pochi minuti! Come?


Questa ve la devo proprio raccontare nei dettagli, perché mi è piaciuta così tanto come idea che ieri mi sono subito precipitata a rifarla: tagliate a fettine sottili sottili la scorza dell'arancia, stando molto in superficie (le zeste si ottengono eliminando la parte bianca e amara della buccia); mettete in un padellino un bel po' di zucchero (andate a occhio; io ho usato come unità di misura un bicchiere) e un po' d'acqua (anche qui, direi un bicchiere circa); aggiungete le zeste, le spezie che preferite (io ho messo 3 fettine di zenzero fresco, una stecca di cannella, qualche granello di pepe e l'anice stellato).


Fate andare sul fuoco per un quarto d'ora circa e poi eliminate le spezie... vi troverete lo sciroppo bello pronto e le zeste da stendere su una placca rivestita di carta da forno, spolverare con lo zucchero e infornare per qualche minuto. Voilà. Bell'idea, vero?!

Comunque, se devo dirla tutta, la cosa che più mi ha affascinato di questo tuffo nelle colazioni super dello chef è stata la versatilità, la creatività, la voglia di divertirsi che credo abbia trasmesso a tutti i partecipanti, me per prima! Perché, come diceva il nostro docente d'eccezione, "in cucina bisogna giocare e sperimentare".


Tenetevi pronti, amici, appena ho un attimo di tempo, preparo anch'io il pan di spezie dello chef e vi racconto come si fa... è davvero ottimo! ;-)


PS: eccomi qui... per un giorno,  mi sono sentita anch'io un po' chef. Grazie infinite Giovanni Maggi, e grazie di cuore anche al delizioso team di La Cucina Italiana! Arrivederci a presto!

venerdì 23 novembre 2012

Ciambella al caffè

Se anche per voi la colazione del week end dev'essere dolce, tonificante e allegra, ecco una ciambella per il buonumore che si prepara in pochi minuti.


Ingredienti:
  • 150 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 60 g di burro
  • 150 ml di latte
  • 50 ml di caffè
  • 200 g di farina 00 per dolci
  • 50 g di farina di cocco
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito

Ora vi svelo come l'ho preparata. Ma vi prego, non ditelo a un professionista! Ehm, allora, ho preso gli ingredienti e... li ho buttati tutti quanti nella ciotola, senza un ordine particolare e senza troppe attenzioni. Ho mescolato energicamente e versato il composto nella teglia per ciambelle. Lo so, non è un metodo molto scientifico ma ha funzionato! E vi dirò di più... l'impasto non era neanche super omogeneo... ma in fondo perché prendersela tanto con quei piccoli grumetti innocenti? ;-) 
Ho infornato a 180° circa e fatto cuocere per 20 minuti (il mio forno però è un po' forte... forse in uno normale ne servono di più, controllate con il famoso stuzzicadenti e siete sicuri di non sbagliare).


Buona colazione... col buco! :-)

mercoledì 21 novembre 2012

Dolcetti con cereali al cioccolato

I cereali a colazione sono un classico. Se poi sono al cioccolato... Slurp!
E sotto forma di dolcetti frollosi?! Stra-slurp... siete d'accordo? ;-)


Questa è un'idea che mi è venuta mettendo insieme due ricette di libri che avevo in casa, un tocco di fantasia (quello ci vuole sempre) e i miei adorati petali di cereali al cioccolato di Altromercato: equo, solidali e buonissimi!!!

Ho impastato insieme i seguenti ingredienti:
  • 80 g di burro
  • 50 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 80 g di farina 00
  • 30 g di farina di cocco
  • 50 g di Cioccodrilli (ovvero i cereali di cioccolato)

Prima di tutto, con una forchetta ho ammorbidito il burro con lo zucchero; poi ho aggiunto l'uovo e ho mescolato energicamente per qualche minuto; ho aggiunto la farina e il cocco. A questo punto ho sbriciolato i Cioccodrilli grossolanamente e li ho aggiunti all'impasto. 
Con il cucchiaio ho creato delle palline allungate e le ho disposte sulla carta da forno. Tutto a 180° per 15 minuti circa e... voilà! Croccanti e golosi...


Buona colazione a tutti!


lunedì 19 novembre 2012

Buono (e dolce) come il pane

Questa ricetta, che vi avevo preannunciato su Facebook venerdì sera, è il frutto di un mix di casualità: un po' di avanzi nella dispensa, poco tempo a disposizione, voglia di pane dolce... insomma, non vi capita mai di prendere tanti ingredienti e inserirli di fretta e furia nel cestello della vostra cara macchina del pane?!
Ecco, questo è il risultato che, devo proprio dirlo, ha superato di gran lunga le mie aspettative... ;-)


Se volete provare anche voi, inserite nella macchinetta questi ingredienti (nell'ordine qui riportato):

  • 310 ml di latte (io, come al solito, uso quello di soia)
  • 1 uovo
  • 30 g di burro fuso
  • 450 g di farina Manitoba (provate quella di Molino Spadoni, è eccezionale per il pane)
  • 40 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere 
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito

Poi fate partire il "programma base" per il pane. 
Di solito, dopo un po' la macchina emette un suono per inserire altri ingredienti (in passato ho provato più marche e tutte nel programma "normale" contemplavano questo step). A questo punto ho aggiunto: 
  • 60 g di noci
  • 100 g di uvette (lavate, scolate e asciugate per bene con la carta assorbente)
A fine cottura, il pane è profumatissimo (sarà la vaniglia?) e super-goloso! 
Chi ne vuole una fetta alzi la mano ;-)


Buona colazione a tutti!

venerdì 16 novembre 2012

Croissant salati easy&chic

Lunedì al laboratorio di cucina con i bimbi del Kikolle Lab abbiamo preparato colazioni dolci e salate. Così, ho pensato che potrebbe far piacere anche a voi quest'idea di croissant "easy&chic" al prosciutto e formaggio... per una colazione internazionale un po' rivisitata ;-)


PS: e se avete bambini, prepararla con loro sarà molto divertente! 


Ingredienti per 8 croissant:
  • 1 rotolo tondo di pasta brisée
  • 1 etto di prosciutto cotto
  • 1 piccola fetta di formaggio (es. latteria, asiago, scamorza…)
  • 1 rosso d’uovo
  • Semi di girasole e/o di zucca


Per prepararle, tagliate in 8 spicchi il rotolo tondo di pasta brisée (se l’avete, aiutatevi con la rotellina che si usa per tagliare la pasta). 
Ponete al centro di ogni spicchio un quadratino di formaggio e un pezzettino di cotto.
Arrotolate il triangolo partendo dalla base fino al vertice opposto e disponete i croissant sulla teglia rivestita con la carta da forno.
Nel frattempo, sbattete il rosso dell’uovo con un pizzico di sale e con il pennellino da cucina spennellate i croissant in superficie; infine disponetevi sopra qualche seme. Infornate a 180° per 15 minuti circa.



Buona colazione salata!

mercoledì 14 novembre 2012

Una bella avventura...

Oggi niente ricette, perché vi voglio raccontare la mia esperienza di lunedì: un pomeriggio divertentissimo trascorso a preparare colazioni con i bimbi del Kikolle Lab.


Per chi non lo conoscesse, Kikolle è un luogo magnifico in cui i più piccoli possono ritrovarsi per giocare, coltivare la fantasia, rilassarsi, crescere e imparare tante cose interessanti e divertenti, il tutto grazie a numerosi laboratori e workshop... Tra questi, il Kikolle Cuisine, che con mia immensa gioia mi ha ospitato per una lezione intitolata "Buongiorno Bonjour Goodmorning!"... d'altronde, che altro potevo cucinare se non delle colazioni?! :-)


E così, con i miei piccoli grandi chef, armati di grembiulini colorati, cappelli da cuoco, mestoli e tanta voglia di impiastricciarsi le mani (e non solo!), abbiamo preparato quattro teglie di muffins con scaglie di cioccolato bianco e nero (beh, diciamo, con quel che rimaneva dopo gli assaggi), abbiamo cucinato e decorato dei chiccosissimi croissant con prosciutto e formaggio (mi sa che vi darò la ricetta venerdì, cosa ne dite?) e... abbiamo fatto il succo di frutta!!!
Già, quando ho detto "piccoli cuochi, siete pronti a fare il succo?", alcuni bimbi si sono alzati in piedi e mi hanno corretto immediatamente: "si dice bere il succo"! Immaginatevi lo stupore quando hanno preso in mano la frutta e hanno mixato con le loro mani arance, mandarini, mele rosse, mele gialle... tutto da centrifugare con le proprie manine! Un successone!!! Alcuni hanno bevuto 3 bicchieri! W la frutta!!! :-)


E poi dovevate vedere quanto si divertivano a pesare gli ingredienti, a mescolarli, a tagliare la pasta... Vogliamo parlare di quanto sia stato divertente versare l'impasto dei muffins nei pirottini? oppure arrotolare i croissant salati ripieni di prosciutto e formaggio? e assaggiare i semi di zucca e di girasole?




Va beh, non so loro, ma io mi sono divertita un mondo!!! 
Grazie cuochini e cuochine del Kikolle Lab!

lunedì 12 novembre 2012

Tortini di nocciole e cioccolato

Per iniziare bene la settimana, cosa ne dite di preparare dei rapidi e golosi tortini di nocciole e cioccolato? Sono semplici ma buoni e si accompagnano benissimo sia con una tazza di latte che con il classico tè nero.


Ingredienti:
  • 70 g di farina di nocciole
  • 230 g di farina 00 per dolci
  • 150 g zucchero
  • 1 uovo
  • 80 g di burro
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • un pizzico di sale
  • 250 ml di latte 
  • 100 g di gocce di cioccolato fondente
Per prepararli, non c'è una regola assoluta: l'importante è mescolare energicamente tutti gli ingredienti, partendo dalle farine e aggiungendo poi il lievito, il sale, lo zucchero, l'uovo, il burro precedentemente ammorbidito con una forchetta, il latte (versato un po' alla volta mentre si impasta) e infine le gocce di cioccolato. Si versa il composto nei pirottini da muffins, si inforna a 180° per 15 minuti circa e si lascia raffreddare...


Buona colazione a tutti!

venerdì 9 novembre 2012

Panini alle castagne

Quest'anno le castagne sono bellissime... le state mangiando anche voi? Io sì, tante! E devo confessare che avendo dei suoceri amanti dei boschi... beh, non ho neanche dovuto fare la fatica di andare a raccoglierle! ;-)
Detto questo, però, per fare i panini che avevo sognato una delle scorse notti (sì, ormai sogno cibo anche di notte, devo preoccuparmi?), ho utilizzato la ben più pratica farina di castagne


Se volete provare anche voi, ecco cosa vi serve e cosa dovete inserire nella vostra macchina del pane (programma "impasto e lievitazione"); nell'ordine:
  • 320 ml di acqua
  • un cucchiaio di olio
  • 350 g di farina Manitoba (ormai lo sapete, la mia preferita è quella del Molino Spadoni)
  • 100 g di farina di castagne
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito secco (Mastro Fornaio)

Dopo aver impastato con l'aiuto della macchina del pane (ovvero dopo 1 ora e mezza / 2 ore a seconda del modello che avete), fate delle palline di circa 5 cm di diametro e appoggiatele sulla teglia ricoperta di carta da forno. Un consiglio: per fare le palline e non ritrovarvi con le mani appiccicose, ungetevi con l'olio d'oliva... sarà molto più semplice! Dopo 10/15 minuti di forno a 180°, potrete sfornare i vostri panini autunnali.


Buona colazione a tutti!

mercoledì 7 novembre 2012

Plumcake delicato alle mandorle

Come fate quando volete sperimentare nuove ricette in cucina? Io parto sempre da un ingrediente particolare: un frutto di stagione, una farina da finire o, come in questo caso, un sacchetto che al supermercato ha attirato la mia attenzione... la "farina di mandorle"! Appena l'ho vista, mi è venuto in mente di provare a trasformarla in un plumcake dal sapore delicato, adatto ad essere mangiato a colazione, da solo o accompagnato da una marmellata o una crema.


Per crearlo, ho preso spunto dalla ricetta di mia nonna, a cui ho aggiunto le mandorle e la fecola di patate, per far diventare più soffice l'impasto. Ingredienti:
  • 120 g di burro
  • 100 g di fecola di patate (si trova al supermercato, nel mio è vicino al lievito e allo zucchero a velo)
  • 200 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 80 g di farina di mandorle
  • 180 g di zucchero
  • 2 uova
  • qualche scaglia di mandorla per decorare... anche l'occhio vuole la sua parte, no?! ;-)
Ho miscelato le farine, la fecola e il lievito con lo zucchero e le uova; ho aggiunto il burro, precedentemente ammorbidito, e ho messo il tutto nello stampo da plumcake imburrato. Ho ricoperto con le scagliette di mandorla e infornato a 180° per 30 minuti circa (se vedete che si scurisce troppo, abbassate la temperatura).
Dopodiché non vi resta che gustarlo a colazione. Noi lo abbiamo spalmato con la crema di marroni fatta da mia suocera, che è una cuoca meravigliosa e con le castagne prepara delle delizie indescrivibili! :-)


Buona colazione a tutti

lunedì 5 novembre 2012

Torta nocciolosissima

Premessa n° 1: a mio marito piacciono molto le nocciole. Premessa n° 2: avevo un po' di farina di nocciole da finire. Inevitabile conseguenza: mi sono inventata una torta super nocciolosa che mi consentisse di finire gli avanzi e al tempo stesso far felice Simone ;-) A giudicare dal risultato, sono riuscita in entrambi gli obiettivi: dispensa più ordinata e torta... divorata in 2 giorni! Voi cosa ne dite?


Ecco cos'ho utilizzato:
  • 300 g di farina 00 per dolci 
  • 50 g di farina di nocciole 
  • 100 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 5 cucchiai di crema di nocciole (non so se la conoscete, ma quella di Altromercato con cacao, nocciole e anacardi è una delizia!!!)
Per prepararla, ho miscelato le due farine, un pizzico di sale e il lievito; ho aggiunto lo zucchero e il burro. Ho incorporato le uova e ho impastato per bene tutto quanto. Ho steso il composto in una teglia precedentemente imburrata e ho infornato a 180° per 20 minuti circa.
Dopo aver fatto raffreddare la torta, l'ho tagliata in due con un coltello lungo e l'ho "farcita" con la crema di nocciole... una spolverata di zucchero a velo e via, pronta per essere mangiata!
PS: è buonissima anche il giorno dopo.

Buona colazione (nocciolosa) a tutti!

venerdì 2 novembre 2012

Biscotti al profumo di pompelmo

Il pompelmo rosa. Ecco questa è una delle tante invenzioni che mi fanno impazzire!!! Sicuramente è molto buono, dissetante ma... vogliamo parlare del suo inebriante profumo?! Va beh, se non l'avete capito, a me piace moltissimo. Per questo ho provato a utilizzare uno di questi magici frutti nella preparazione dei miei biscotti a forma di stella.


Ingredienti che ho usato per una teglia di biscotti (ovvero 20-25 dolcetti):
  • 200 g farina per dolci
  • 50 g di burro
  • 70 g di zucchero
  • un pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 1 pompelmo rosa
  • 100 g di zucchero a velo (per la glassa)
Ho preparato la frolla mescolando il burro e lo zucchero, a cui ho aggiunto poi la farina, il sale, l'uovo e, infine, il succo ottenuto spremendo il pompelmo (tenetene da parte un cucchiaio, vi servirà per la glassa). 
Ho steso l'impasto sulla carta da forno e ho ricavato i biscotti con le formine.
Li ho infornati per 10 minuti circa a 180°.

Nel frattempo, mentre loro cuocevano, ho preparato la glassa, o meglio, quella che mia nonna chiamava la "glassa facile": ho mescolato energicamente lo zucchero a velo con un cucchiaino scarso di succo di pompelmo (in realtà vi consiglio di iniziare con qualche goccia e poi aggiustare di conseguenza). La glassa è pronta quando facendo colare qualche goccia sul piatto si solidifica molto in fretta (in sostanza dev'essere cremosa, non troppo liquida). 

Una volta sfornati i biscotti, dopo averli lasciati raffreddare, li ho ricoperti con la glassa (usate un cucchiaino e lasciatela colare lentamente sulla superficie del biscotto). 


Buona colazione a tutti!