mercoledì 10 ottobre 2012

La colazione dell'anniversario

10 ottobre 2003. Nove anni fa festeggiavo una della giornate più belle della vita: il mio matrimonio! Forse a voi non interessa (e posso capirlo) ma oggi non riesco proprio a fare a meno di ripensare a quei momenti magici, al "sì" che mi ha legato ancor di più all'uomo meraviglioso che ho avuto la fortuna di incontrare nell'ufficio in cui lavoravo. Penso alle prime volte che mi sono sentita dire "suo marito" (che effetto, ancora adesso quando capita, mi viene un leggero brivido di gioia!), penso alle prime serate io e lui nella nostra casetta che sapeva di nuovo, e penso alle nostre prime colazioni da sposati (strano che mi ricordi proprio le colazioni vero!?), quando facevamo a gara a chi si alzava prima per preparare il caffè e portarlo a letto all'altro insieme a qualche bel dolce. Mmm, in realtà a pensarci bene non è che questa cosa sia cambiata poi tanto! E infatti ecco qui la nostra colazione di oggi: un vassoio con tanti biscotti a tema!!! ;-)


Al di là della forma, che ovviamente non poteva che essere questa, ieri ho preparato questi biscotti pensando a due cose che mi piacciono particolarmente: utilizzare i fiori nella preparazione dei dolci (perché secondo me rendono unici i sapori, i profumi e... l'aspetto) e il cioccolato fondente! Poi ho pensato a un simbolo del matrimonio nonché aroma preferito di Simone. 
Et voilà, vi presento i cuoricini di frolla con cioccolato fondente e fiori d'arancio


Per prepararli, ho usato:
  • 150 g di farina 00
  • 50 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di fiori d'arancio (potete comprarli in erboristeria)
  • 1cucchiaino di acqua di fiori d'arancio
  • 60 g di cioccolato fondente a pezzettini
Ho sciolto a fuoco molto lento il burro e vi ho aggiunto i fiori d'arancio. Ho lasciato raffreddare il burro fuso aromatizzato; dopodiché vi ho incorporato lo zucchero e, nell'ordine, l'uovo, l'acqua di fiori d'arancio, la farina, il sale e i pezzettini di cioccolato fondente.
Con l'impasto ho creato una bella palla che ho lasciato riposare al fresco per mezz'ora circa.
Poi, con l'aiuto del mattarello, ho steso la pasta e ho ricavato, con la formina, 20/25 biscottini, che ho infornato a 180° per circa 10 minuti.

Per accompagnarli, vi suggerisco un tè nero all'arancia (buonissimo quello dell'Altromercato, ad esempio!).


Buona (romantica) colazione a tutti!


9 commenti:

  1. Auguri!!!Io mi ricordo era una bellissima gironata sono venuta a vederti con mamma all'arena!! Ieri ho fatto il tuo plumcake. Purtoppo non ho trovato i mirtilli e ho usato l'uvetta. Ma ho un problema il dolce di sopra si è un pò bruciato. Io non so gestire la cotture del forno!!!!Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisabetta! :-) Spero che il plumcake ti sia piaciuto... PS: per non bruciacchiare la parte alta, la prossima volta prova a tenere più bassa la temperatura del forno e, se ti accorgi che sopra sta iniziando a diventare scuro ma l'impasto non è ancora cotto, sposta la teglia nel ripiano più in basso. Forse così si salva! ;-) Grazie ancora!!!

      Elimina
  2. hai visto che grazie a mio figlio riesco a pubblicare!!!!Ciao Elisabetta

    RispondiElimina
  3. Era proprio buono,e veloce, ma si possono usare i mirtilli surgelati? Forse no.....fanno troppa acqua....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! Mah, personalmente non amo molto i frutti di bosco surgelati, soprattutto nei dolci che vanno infornati perché, come dici tu, rilasciano tanta acqua. Però se vuoi provare, ti consiglio di lasciarli scongelare a temperatura ambiente, tamponarli con lo scottex e, prima di metterli nell'impasto, infarinarli per bene. Chissà magari viene benissimo! Fammi sapere, sono curiosa!!! :-)

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ciao Laura..che bella la storia della vostra colazione romantica! I Love your lovely breakfast recipe! ^_^

    RispondiElimina